Suggestioni per la riflessione

Di una vita

La visita ambulatoriale non è il momento più adatto per spiegare il mio percorso, e un’insofferenza latente verso ciò che considero mediocre.

La vita viene prima (4)

“Ciò che scrivo in questo foglio non è affatto una confessione; a chi mi dovrei confessare? Non racconto tutto di me stesso. Racconto solamente ciò che mi fa piacere raccontare; ma non dico niente che non sia vero. Io non riesco a scacciare via con una menzogna la miseria

La vita viene prima (3)

“strumento unico per alcuni dei nuovi obiettivi della medicina è la capacità di gestire consapevolmente la comunicazione e la relazione con il paziente” Egidio A. Moja Mi scrive Laura (nome di fantasia). Con sconcerto mi racconta di come la sua neurologa voglia decidere della possibilità per lei di avere

La vita viene prima (2)

“Il sistema comunicativo e sociale che rende possibile una qualunque cura è in ogni caso – che ne siano coscienti o meno – ‘un ordine negoziato’ (Strauss) fra il medico e il paziente, cioè il risultato dinamico di un ininterrotto processo di ordinamento, o meglio ancora di co-ordinamento, che

La vita viene prima (1)

“… l’individuo possiede una tendenza innata a ricercare la vicinanza delle figure di riferimento …” J. Bowlby I malati continuano a fare lo stesso errore: passano dalla venerazione di un neurologo alla venerazione di un chirurgo vascolare, ma non comprendono, e qui sussiste la difficoltà di un percorso da